Cinque cose pericolose per il cane durante le feste di Natale

Si festeggia il Natale, il Capodanno, l’Epifania, magari qualcuno festeggia anche il compleanno: sono giorni di festa per tutti, quest’anno è un periodo di festeggiamenti in casa, in famiglia, niente ristoranti, niente feste tra amici, niente festeggiamenti esplosivi. Certo tutto ciò mette un pò di tristezza e di malinconia, ma i nostri amici animali non la vivono allo stesso modo. Eh no! Loro sono felicissimi che noi non usciamo il giorno di Natale, che non rincasiamo tardi la notte dell’ultimo dell’anno, che non torniamo a casa stanchi, senza voglia di giocare con loro, dopo ore interminabili di attesa, per di più impregnati di odori di estranei. Finalmente le feste di Natale le trascorreremo con i nostri animali domestici, saranno loro la nostra risorsa a cui aggrapparci per sorridere e non pensare al peggio, per festeggiare lo stesso, nonostante tutto.

Se i nostri amici canini sono a casa insieme a noi, anche loro vorranno condividere ogni cosa, purtroppo anche quelle cose che non gli sono concesse. Quali sono le cinque cose pericolose per il cane durante le feste di Natale?

Photo by Adrianna Calvo on Pexels.com
  • L’albero di Natale e le sue colorate e irresistibili palline: il cane è attirato dall’Albero innanzitutto proprio perché si tratta di un “albero”. Certo a loro pare un’idea davvero originale, quella di posizionare un albero in centro al soggiorno, riempirlo di luci colorate e stroboscopiche e come se non bastasse appenderci sopra tante bellissime palline e tante strisce metalliche lunghe lunghe, molto affascinanti. Cosa fare allora? La prima cosa da fare è evitare che il cane riesca a prendere le palline dell’Albero, perché possono rompersi e scheggiarsi, rischiando di causare ferite alla bocca o alle zampe. Lo stesso vale per i festoni che essendo metallizzati o laminati possono provocare seri problemi gastro enterici se ingeriti anche solo in piccole parti. Un consiglio è quello di mettere le palline nella parte alta dell’Albero e lasciare sgombra la parte bassa. In alternativa si può optare per le palline di plastica, magari stampate in 3D, originali e comunque carine, fatte su misura e a vostro gradimento.
Photo by JINU JOSEPH on Pexels.com
  • La corrente elettrica è un ulteriore rischio per il cane; per esempio il Presepio che viene costruito con estrema minuzia e pazienza in molte case, ha tante luci e suoni che possono attirare l’attenzione del cane e incuriosirlo. Anche i carillon natalizi, le luci a led che ornano magari le finestre e i balconi, i pupazzi che si muovono da soli e cantano canzoni di festa, sono tutti pericoli per il cane. Attenzione quindi anche qui a posizionarli in zone inaccessibili al cane.
Photo by Lum3n on Pexels.com
  • Le piante ornamentali natalizie sono un serio pericolo per il cane e per tutti gli animali domestici. In particolare la stella di Natale, l’agrifoglio e il vischio sono piante tossiche, che una volta ingerite possono provocare lesioni all’apparato gastroenterico e al sistema nervoso. Infatti le tossine contenute in queste piante agiscono su stomaco e intestino provocando un’infiammazione, che induce vomito e diarrea. Un altro sintomo che deve far pensare all’ingestione di qualcosa di tossico è la scialorrea, cioè l’eccessiva salivazione, dovuta sia all’amaro delle foglie o delle bacche, sia alla nausea. In particolare la stella di Natale (Euphorbia pulcherrima) contiene all’interno delle foglie una linfa biancastra costituita da componenti tossiche come gli alcaloidi, che danno come sintomatologia bruciore della lingua e della bocca, vomito e diarrea se ingerito, dermatiti vescicolari se viene a contatto con la pelle, congiuntivite con lacrimazione qualora il liquido tossico dovesse raggiungere gli occhi ed infine tremori se entra in circolo e stimola il sistema neurologico. Si tratta di una vera e propria intossicazione che viene trattata dal veterinario somministrando generalmente per bocca del carbone vegetale, che eventualmente potete usare anche voi proprietari come primo intervento d’urgenza. In secondo luogo il veterinario agirà di conseguenza se dovrà trattare gli occhi, la cute o il sistema nervoso con farmaci che solo il medico può somministrare o prescrivere. Si tratta infatti di utilizzare antinfiammatori, antiemetici, soluzioni reidratanti tramite flebo in vena e antibiotici. L’agrifoglio (Ilex aquifolium) invece è una pianta ornamentale utilizzata soprattutto durante le feste di Natale perché produce delle bellissime e lucidissime bacche rosse, che si sposano bene con il clima natalizio. I suoi principi attivi tossici sono licina e tannini, che agiscono sull’organismo animale provocando vomito e diarrea. Anche in questo caso una telefonata al veterinario è d’obbligo, se il cane ha vomito e diarrea incoercibili. Infine il vischio (Viscum album), sotto cui ci si dà il bacio porta fortuna del primo dell’anno, è tossico per i nostri animali, perché contiene al suo interno delle sostanze chiamate visco-tossine, sostanze appiccicose che circondano il seme, il cui sapore piace particolarmente ai cani. In tal caso l’ingestione è altamente pericolosa perché provoca sintomi neurologici come l’atassia, cioè una sorta di barcollamento mentre cammina, midriasi, cioè una dilatazione pupillare, salivazione, vomito e diarrea, ipotensione a livello circolatorio, cioè pressione bassa al punto che si può arrivare alla morte se non si interviene tempestivamente. In tal caso solo il veterinario può intervenire utilizzando farmaci appropriati che si possono detenere solo in ambulatorio.
Photo by Tijana Drndarski on Pexels.com
  • Le candele sono pericolosissime, perché il cane non ha la minima idea della loro pericolosità. Bisogna pertanto evitare che vengano lasciate incustodite. Due sono i pericoli per il cane, uno è il calore emanato dalla candela accesa, che può ustionare anche a distanza dalla fiamma, per cui se un cane si avvicina per annusare può ritrovarsi ustionato. Allo stesso tempo un altro pericolo è dato dalla paraffina liquida che scola lungo la candela e che può attirare il cane per il sapore o per l’odore. La soluzione potrebbe essere quella di usare le candele solo se poste all’interno di lanterne, che permettono di raccogliere la cera sciolta sul fondo e impediscono al cane di avvicinarsi troppo alla fiamma. Un’altra alternativa al giorno d’oggi sono le luci led, sicure e di design.
Photo by Ekaterina Bolovtsova on Pexels.com
  • Il cioccolato è un alimento assolutamente vietato per i nostri animali domestici, perché è considerato un vero e proprio veleno. In medicina veterinaria ci sono libri nei quali compare il cioccolato annoverato tra le sostanze tossiche, capace di provocare avvelenamento. La sostanza tossica in esso contenuta è la teobromina, che può dare sintomi come il vomito e la diarrea, e in casi più gravi sintomi neurologici come i tremori fino alla perdita di coscienza e al coma. Il cioccolato maggiormente incriminato è quello fondente, perché più è nero più contiene teobromina. Inoltre maggiore è la quantità ingerita e maggiore è la sintomatologia da avvelenamento. Quindi non si tratta solo di evitare la somministrazione al cane di cioccolato, ma anche di tutti i dolci a base di cacao, panettoni con ripieno di cioccolato, torte e pasticcini con crema di cioccolato. Anche in questo caso la comparsa di sintomi vi deve allarmare e indirizzare verso il vostro veterinario di fiducia.
Photo by Anastasia Shuraeva on Pexels.com

Ora che il Natale è alle porte, non posso far altro che augurare Buon Natale a voi e ai vostri piccoli amici, loro apprezzeranno sicuramente la vostra compagnia prolungata durante le vacanze natalizie e voi potrete godere dei loro musetti pelosi e baffuti per intere giornate. Buon Natale!

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: